Protocollo per realizzazione protesi totale secondo la metodica del Prof. R. Slavicek

Dopo aver stabilizzato il paziente a livello articolare con una placca di verticalizzazione, come preterapia, possiamo iniziare a realizzare la nostra protesi; qui di seguito i vari passaggi per la realizzazione.

Il tracciato cefalometrico ci aiuta a definire una dimensione verticale corretta, una giusta inclinazione del piano occlusale ed una posizione corretta dell’incisivo inferiore. (vedi fig.)



Montiamo i modelli primari in articolatore per la realizzazione dei valli, utilizzando arco facciale e blocco in silicone (vedi Fig.)

Con i modelli montati nella posizione corretta possiamo realizzare i valli seguendo le indicazioni ricavate dal tracciato cefalometrico (Vedi Fig.)

I valli in resina realizzati avranno già caratteristiche estetiche che ci permetteranno di valutare l’esatta lunghezza dei denti e il sostegno del labbro.

I valli verranno anche usati da portaimpronte; infatti dopo il bordaggio saranno ribasati e serviranno, oltre che per i riferimenti estetici utili per il nostro montaggio, anche per la realizzazione dei modelli definitivi (vedi Fig.)

Dopo aver ripreso l’arco facciale montiamo i nostri modelli in articolatore utilizzando le tre cere di reference, per controllare l’esatta posizione tra il mascellare superiore e inferiore (vedi fig.)

Dopo aver verificato, con la tecnica delle tre cere, l’esatta posizione tra il modello superiore e inferiore possiamo iniziare il montaggio dei denti settando il nostro articolatore con l’aiuto del CPM e la cera di protrusiva.

Iniziamo a montare gli incisivi frontali inferiori con l’esatta inclinazione (90° rispetto all’asse interincisivo in prima classe) seguendo le stesse indicazioni del vallo ricavate dal tracciato cefalometrico. (vedi fig.)

Montiamo gli incisivi superiori con l’aiuto degli inserti di protrusiva dell’articolatore ( vedi istruzioni reference SL) per creare l’overbite e l’overjet e un corretto angolo interincisivo. (vedi fig.)

Ora dopo aver posizionato gli incisivi, con l’aiuto dell’inserto dell’articolatore per determinare una corretta inclinazione del piano occlusale, iniziamo a montare l’arcata inferiore rispettando le esatte distanze delle cuspidi dal piano occlusale, la curva di spee e di wilson; procedendo col montaggio dell’arcata superiore finiamo il lavoro rispettando i corretti contatti occlusali .

*Per ulteriori informazioni guarda anche l’articolo sulla protesi totale o clicca su corsi.

© Copyright Laboratorio Melano P.IVA 08113510013