PLACCA DI RIPOSIZIONAMENTO ARTICOLARE in protesi totale

Premessa

La base di partenza per costruire due protesi totali in un paziente edentulo con successo è che questi sia stabile a livello occlusale e di conseguenza articolare. Cosa si intende per stabilità occlusale? Un paziente che apre e chiude sempre in una posizione precisa e possibilmente in RP. Questa situazione non sempre la si ritrova, specialmente in pazienti con protesi usurate e con perdita di dimensione verticale. In questi casi il paziente può aver assunto una posizione abituale avanzata (terza classe protesica) oppure puo chiudere in diverse posizioni.

La placca di riposizionamento serve per dare al paziente, portatore di protesi mobile, una nuova posizione più corretta in RP, se necessario una nuova dimensione verticale e un piano occlusale del tavolato occlusale corretto, il tutto senza stravolgere le vecchie protesi o fare delle protesi provvisorie.

Stabilizzare a livello articolare un paziente edentulo vuol dire ridurre di parecchio gli insuccessi nella fase di progettazione e costruzione di una protesi totale.

Come realizzare una placca di riposizionamento