Pubblicati da

Corso di protesi mobile totale

La tecnica di R. Slaviceck in protesi totale Durata corso 2 giorni   CONTENUTO DEL CORSO  – Esposizione sulla metodica di Slaviceck con video presentazione, analizzando tutti i passaggi e protocolli riguardo la metodica. – Interpretazione del tracciato cefalometrico per quanto riguarda l’odontotecnico. – Analisi modelli. – Uso dell’articolatore. – Settaggio articolatore con CPM. – […]

Elettrodeposizione galvanica

Le ceramiche eseguite su struttura elettrodepositata in auro-galvano hanno sicuramente un risultato estetico egregio, nonchè una precisione elevatissima, in quanto la stratificazione viene eseguita su oro zecchino depositato direttamente sul moncone con un passaggio di elettrolisi. Ma l’aspetto fondamentale è sicuramente la massima biocompatibilità con i tessuti, in quanto le cappette che si ottengono hanno […]

Corona auro-ceramica e ceramica su zirconio

La classica corona oro-ceramica sta per essere sostituita in molti casi dalla ceramica stratificata su cappetta in Zirconio. Il vantaggio è indubbiamente estetico, in quanto questa nuova tecnologia permette di sfruttare al massimo la dinamica della luce. Il nostro laboratorio esegue ceramiche di entrambi i tipi a seconda della tipologia del lavoro da svolgere.

Approfondimenti

Articolatore L’articolatore è uno strumento importantissimo nell’economia del laboratorio odontotecnico ed essenziale per iniziare un dialogo costruttivo fra studio odontoiatrico e laboratorio odontotecnico. Per la realizzazione delle protesi con la tecnica del prof. R. Slavicek noi utilizziamo l’articolatore REFERENCE SL Girrbach. REFERENCE SL: articolatore che combina la sicurezza della guida nel piano orizzontale tipica del […]

La protesi mobile totale seguendo la tecnica del Prof. Rudolf Slavicek

Con i modelli in articolatore (Fig. 4-5-6-7) e, aiutandoci con un inserto specifico per determinare l’inclinazione del piano occlusale (Fig. 8), si realizza il vallo inferiore che dovrà rispettare i valori comunicati al laboratorio (Fig. 9). Successivamente si realizzerà il vallo superiore (Fig. 10). Avremo così due valli che corrisponderanno ai valori del tracciato cefalometrico […]